Seguici su FacebookTrip Advisor

Orari Ristorante

pranzo
11.00-14.30 Lu-Sa
cena
18.00-22.00 Lu-Gi / 18.00-22.30 Ve-Do

Ordini

Per ordinare chiamaci al

02.39325017 o 329.8232661

Oggi ho voglia di...

Possiamo proporti 252 prodotto/i con...
%PM, %29 %903 %2016 %20:%Nov

Arriva la porchetta!

Grandi novità in Viale Forlanini. Da Pizza Party è arrivato il panino con la porchetta.

Il classico, delizioso, impasto che da sempre noi di Pizza Party utilizziamo per preparare pizze, panini e pagnottelle, per la prima volta accoglierà anche la porchetta, rigorosamente tagliata al coltello.

Provalo con le nuove birre della gamma Poretti, oppure approfitta della nostra offerta: panino con la porchetta + bibita a soli 6 euro!

panino con la porchetta

Ma che cos’è la porchetta?

La porchetta è una prelibatezza tipica del centro Italia. Per prepararla, si prende un maiale di sesso femminile di circa 100 kg di peso, lo si svuota e lo si condisce all'interno con sale, pepe, erbe aromatiche, interiora (rognone escluso) e poi lo si arrostisce in forno. La cottura ideale dura tra le 6 e le 8 ore ad una temperatura di circa 200°/210°. Ogni ora la porchetta viene rivestita con lo strutto colato dalla carne stessa. Questa procedura è il segreto della crosta dorata e croccante tipica della porchetta.

Storia della porchetta

Il termine porchetta deriva dal suo maschile, ovvero porchetto. Nei tempi antichi, infatti, era usanza sacrificare agli Dei il maiale quando era ancora giovane. Successivamente però si scoprì che la carne della femmina era più magra, sana e gustosa e così vennero lavorati principalmente i giovani suini di sesso femminile. Da qui il nome porchetta.

Le origini della porchetta sono incerte. In molti nel Centro Italia, da Ariccia a Norcia a Campli, ne rivendicano la paternità e la ricetta originale. Quello che è certo è che la sua nascita risale a tempi lontani. Secondo alcuni, i suoi inventori sarebbero addirittura gli Etruschi!

panino con la porchetta

Tipologie di porchetta

Esistono fondamentalmente due modi di preparare la porchetta. Nella Toscana meridionale, nei Castelli romani del sud e in altre aree dell’Italia centrale, la porchetta si aromatizza con il rosmarino. Tipica è quella di Ariccia. In Quer pasticciaccio brutto de via Merulana, Carlo Emilio Gadda la descrisse così:

La bella porca de l’Ariccia co un bosco de rosmarino in de la panza! Co le patatine de staggione!… Carne fina e delicata, pe li signori proprio! Assaggiatela e proverete, v’oo dico io...

Nell’Alto Lazio, in Umbria e nelle Marche, invece, la porchetta si aromatizza col finocchio selvatico, che le conferisce un profumo e un gusto assolutamente inconfondibili. Tipiche di questa tradizione sono le porchette che si preparano a Vignanello e Vallerano (Tuscia viterbese) e a Costano, in Umbria.